DI QUALI NUTRIENTI ABBIAMO BISOGNO?

La domanda principale che dovremmo porci è: di quali nutrienti abbiamo bisogno?Siamo troppo concentrati a pensare al dimagrimento, alle calorie ingerite, a comprare alimenti light o gluten free, distogliendo l’attenzione, invece, su quello che richiede il nostro corpo, ossia nutrienti ben precisi.  Se necessitiamo di alcuni nutrienti rispetto ad altri è cosa soggettiva e dipende dallo stile di vita e dalle carenze del singolo individuo.

A prescindere dall’età, ci sono molti fattori che influiscono sui bisogni individuali. La prima cosa che mi viene in mente è lo stress, che può causare un danno fisico e mentale già di suo, ma anche i “rimedi” adottati possono peggiorare la situazione invece che risolverla. Caffè, the, zuccheri sono stimolanti e tendono ad aumentare l’energia bruscamente per poi esaurirsi in poco tempo. Alcol e fumo non permettono un sano assorbimento di vitamine quindi va fatta una particolare attenzione alla dieta e all’integrazione. 

Valutiamo, in linea generale, i bisogni nutritivi di ogni fase di vita.

BAMBINI
Di solito, bimbi che fanno una dieta varia e bilanciata stanno bene e non hanno bisogno di integrare, ma spesso hanno gusti particolari e tendono a mangiare sempre le stesse cose, escludendo la presenza di alcuni cibi. La dieta dei bambini deve contenere buoni livelli di calcio (per la crescita delle ossa), omega 3 (per lo sviluppo intellettivo), vitamine B e C.

ADOLESCENTI
I cambiamenti fisici della pubertà necessitano il supporto di vitamine A, D, B6, biotina, zinco, calcio, magnesio e acidi grassi essenziali. Questi nutrienti permettono una crescita e sviluppo ottimali e  vanta un ruolo fondamentale lo zinco, in questa fase di maturità sessuale. Inoltre, il peso dell’adolescente può variare molto a causa di sbalzi ormonali, per la vita sedentaria e un’attenzione per il cibo non sempre rivolta alla genuinità!

ADULTI
E’ il caso di dire che il mondo è bello perché è vario. In questa fase di vita, non abbiamo regole molto precise. Per valutare lo stato nutrizionale e fisiologico, vengono effettuate analisi del sangue, valutato lo stato di salute e le abitudini, il grado di attività fisica, la familiarità per malattie. E’ bene valutare una dieta sana ed equilibrata, la giusta idratazione e un’integrazione con antiossidanti

 

SINDROME PREMESTRUALE
E’ il dramma del mese, per noi donne e per chi ci sta intorno! Le donne colpite dalla sindrome premestruale possono accusare momenti di depressione, irritabilità, ritenzione idrica, mal di testa, un livello basso di energia nello svolgere attività quotidiane. Di solito vengono integrati micronutrienti, come vitamina B6, magnesio, zinco. 

DONNE IN GRAVIDANZA
Nelle gestanti, i nutrienti che non devono mancare sono ferro, calcio, acido folico e omega 3 e 6. Solo attraverso la dieta non è possibile raggiungere quantità adeguate di tali nutrienti,  quindi solitamente si ricorre ad un buon integratore di minerali e di vitamine, soprattutto in mamme vegetariane e vegane.

MENOPAUSA
Il livello estrogenico crolla, la massa muscolare inizia a cadere, si può soffrire di insonnia e avere le classiche vampate. Lunga vita alle vitamine del gruppo B, calcio, magnesio e fosforo per mantenere la densità ossea. Per mantenere l’equilibrio ormonale, invece, è meglio ricorrere allo zinco e il selenio

ANZIANI
In questa fase, il corpo inizia ad essere meno efficiente nell’assorbimento di nutrienti e il sistema immunitario è più debole. E’ necessario integrare con zinco (per ossa, muscoli e digestione), antiossidanti come vitamine A, C, E e ginkgo biloba per mantenimento attività psichiche e motorie.

Sono nozioni generali e spunti per fare delle scelte alimentari e di integrazione, poi ogni caso è a sé ed è necessario procedere valutando i parametri soggettivi. 

Claudia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *