LO SQUAT … UN AMICO O UN NEMICO?

Lo squat … un amico o un nemico? E’ senza dubbio l’esercizio  migliore per tonificare e rinforzare gli arti inferiori, i quadricipiti, i femorali, i glutei e i lombari. Il movimento è un semplice piegamento delle gambe, incoscientemente lo eseguiamo ogni volta che ci sediamo e ci alziamo, anche se non è facile insegnare ed imparare la corretta esecuzione perché nonostante può sembrare così semplice, il giusto movimento richiede una sinergia tra numerosi gruppi muscolari ognuno dei quali si rilassa e si contrae in specifiche fasi del movimento. Vediamo la corretta esecuzione di questo esercizio per permetterti di farlo in totale sicurezza:

image

– divaricare le gambe appena più larghe della larghezza delle vostre spalle e ruotare le punte del piede di 30° verso l’ esterno ;

– spostare leggermente dietro il bacino, mettendo in tensione i femorali e cominciare a piegare le gambe controllando bene la discesa ed evitando movimenti laterali delle ginocchia;

– vi consiglio di scendere fino a raggiungere un angolo di 90° fino a portare quindi le cosce parallele al terreno;

– mantenere bene tutta la pianta del piede attacata a terra soprattutto i talloni e cercare di non inarcare la schiena;

– poco prima di raggiungere la posizione di massima flessione iniziate a frenare maggiormente il movimento per prepararvi alla salita, spingete quindi con forza sui talloni per raddrizzare le gambe, contraendo bene i muscoli delle cosce, in modo tale che gli arti inferiori non compiano pericolosi movimenti oscillatori.

E allora quando può essere un nemico? Bhè quando a provarlo sono persone sedentarie o comunque decondizionate, che sottovalutano l’ impegno e la sinergia muscolare che richiede questo esercizio, quando a provarlo sono persone con patologie particolari alle ginocchia che non si affidano a personal trainer o a persone qualificate che in queste situazioni sanno prendere accorgimenti e sanno modificare l’esercizio per adattarlo al singolo soggetto… a volte basta l’ausilio di un piccolo attrezzo come la swissball per evitare molti errori e far sì che il soggetto possa eseguire correttamente lo squat e soprattutto senza sentire nessun tipo di dolori!

Sheila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *