Piatto con TOFU, serata in piacevole solitudine

tofu45

E’ domenica, sono raffreddata e ho mal di gola. Decisamente un mese debilitato per me che ho preso antibiotici e cortisone fino ad una settimana fa e… credevo fossi guarita. Invece no, mannaggia. Ho ricominciato con fazzoletti, gocce, propoli e tutti rimedi naturali stavolta. Ma non ci voleva a pochissimi giorni da un mini-viaggio (ciò che basta per cambiare aria). Sono sola a casa con avanzi di verdure e la solita poca voglia di cucinare. Ho sempre del tofu di scorta, per fortuna è a lunga conservazione; tenere tofu di emergenza fa sempre comodo per i momenti di pigrizia! Ho preso una padella, ho messo un filo d’olio e ho tagliuzzato la cicoria, i fagiolini e li ho mescolati alle zucchine. E via ad amalgamare il tutto senza grandi sforzi, ascoltando la musica e godendomi la pace di casa. Erano per fortuna verdure già tutte cotte e in frigo da ieri. Ho poi aggiunto tofu a pezzettini, un po’ di curcuma e salsa di soia. Sarebbe stato inutile cucinare qualcosa di più appetitoso visto che non sento i sapori per il raffreddore. Però la curcuma e la salsa di soia mi hanno permesso di percepire qualcosa. La curcuma ha effetti benefici dal punto di vista antiinfiammatorio e antiossidante, in più contiene potassio e vitamina C. Il tofu è privo di colesterolo e se ancora non ho scritto nulla sul tofu, lo farò a breve (ho un vuoto di memoria!).

tofu54

Un altro piatto consumato in fase debilitante durante l’assunzione di farmaci, è fesa di tacchino con valeriana e uvetta (e ho legato con aceto balsamico).

fesa

Ve lo consiglio, soprattutto se vi sentite spossati e mezzi influenzati. La fesa di tacchino fornisce la quota proteica, la valeriana è ricca di potassio, calcio, fosforo, magnesio e vitamina A, B, C, è diuretica e depurativa. L’uvetta passa sultanina contiene fitonutrienti con proprietà antibatteriche e antiinfiammatorie, migliora la digestione e fornisce una buona quantità di energia.

Buona settimana a tutti!

Claudia

PS. Cercate di non ammalarvi in loop come sta capitando troppo spesso a me! 🙂

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *