QUINOA

quinoabreakfastqueensNominata più e più volte nel blog, la inserisco regolarmente nelle diete notando che sono ancora pochi coloro che la conoscono anche se il consumo di quinoa nel mondo, negli ultimi 9 anni, è cresciuto con andamento esponenziale. E’ utilizzata e apprezzata dal popolo celiaco in quanto non contiene glutine.  La quinoa è uno pseudo-cereale (le caratteristiche sono simili ad avena, orzo, miglio e in cucina viene impiegata in modo simile dell’amaranto) ma non è una graminacea. E’ un’ottima alternativa alla pasta, riso o farro, e può essere cucinata in mille modi. La quinoa comprende 250 specie che crescono dal livello del mare fino a 4000 metri di altezza. E’ una pianta annuale, originaria delle Ande (per gli Inca era la madre di tutti i cereali), alta 1-3 metri; il seme ha una forma ovale giallo pallido o rosaceo/nero. In Italia non ci sono condizioni climatiche ottimali per la coltivazione (temperature alte e piogge troppo frequenti) ma viene prodotta una specie simile. E’ un seme interessante dal punto di vista nutrizionale in quanto ricco di nutrienti: proteine, fibre, sali minerali e vitamine tanto da essere considerato un cibo “stellare”, in tutti i sensi: gli astronauti sono famosi per farne un uso importante.

quinoachilePer quanto riguarda le proteine, sono presenti tutti gli aminoacidi compresa la lisina che di solito non è presente nei cereali in quantità soddisfacente e la metionina che è un aminoacido limitante nei legumi. Il contenuto proteico medio è di circa 16%, di più rispetto al frumento e alle patate ma meno rispetto al riso nero e legumi. E’ ricca di fibra alimentare ed è consigliata a diabetici per contrastare i rialzi glicemici, per chi ha colesterolo alto e malfunzionamento intestinale. La componente lipidica varia tra l’1.8-9.5% con una buona distribuzione percentuale tra le diverse componenti. Sottolineo la buona quantità di vitamina E e la presenza di altri composti (squalene e fitosteroli) importanti per il sistema cardiovascolare.

Finisco con l’elenco dei minerali e le vitamine: calcio, potassio, ferro, magnesio, fosforo, vitamina A, C, E. Il valore energetico è come quello dei cereali, circa 350 Kcal su 100 gr.

Leggete qui, lei si chiama Ornella e il suo blog è veramente bello: http://fattoincasaepiubuono.blogspot.it/2014/06/insalata-mediterranea-di-quinoa.html

http://fattoincasaepiubuono.blogspot.it/2014/07/polpette-di-quinoa-con-spinaci.html#more

Allego una ricetta, comparsa sull’inserto di Repubblica un paio di mesi fa:

QUINOA AL PESTO E GAMBERI (per 4 persone), semplicissima ma… farete un figurone!

Procuriamoci: 24 gamberi interi, 300 gr di quinoa, uno spicchio d’aglio, mezza cipolla, mezzo cucchiaino di paprika affumicata, mezzo cucchiaino di origano essiccato, mezzo cucchiaino di semi di finocchio tritati, un pizzico di timo essiccato, olio, sale, pepe, un pizzico di peperoncino, 2 rami di prezzemolo, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, un cucchiaio di pinoli, 80 gr di rucola.

Mettiamoci all’opera: priviamo l’aglio dell’anima, poi prepariamo il pesto facendo tostare leggermente i pinoli per 5 minuti. Mettiamo basilico e prezzemolo nel vaso di un robot da cucina con i pinoli tostati, il parmigiano e metà aglio. Mescoliamo aggiungendo pian piano mezzo bicchiere di olio d’oliva, e mettiamo da parte. Tritiamo la mezza cipolla, sgusciamo i gamberetti, asciughiamoli e disponiamoli in un piatto fondo con il restante aglio tritato, cipolla, origano, timo, paprika, semi di finocchio tritati, 2 cucchiai di olio, sale e pepe. Mescoliamo e lasciamo a riposo 30 minuti. Sciacquiamo la quinoa e la mettiamo a cuocere per 12 minuti in acqua salata. La scoliamo, la uniamo al pesto e nel frattempo facciamo cuocere i gamberetti con il loro condimento. Mettiamo un po’ di peperoncino e serviamo con quinoa, pesto e rucola tagliuzzata.

Claudia

P.S. La prima foto è di @breakfastqueens, la seconda di @equilibriumquinoa e potete seguire entrambi in Instagram. Equilibrium Quinoa è anche su facebook ed è una pagina molto interessante! Grazie di cuore anche a loro!!!!

P.P.S. http://pentolepoesie.wordpress.com/2014/04/29/sformatini-di-quinoa-e-ande/ e questa è un’altra ricetta interessante da non perdere!!!!

2 pensieri su “QUINOA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *