Fatemi una linguaccia! (La lingua indica lo stato di salute)

Ciao!!!!! Ecco svelato il mistero dei messaggi in cui vi chiedevo di mandarmi le foto delle vostre lingue! IMG_4412 IMG_4435Esistono tanti modi, dai più antichi ai più innovativi per leggere i segnali del corpo; possiamo scoprire disturbi, carenze, piccole patologie dell’organismo attraverso un’analisi su cuoio capelluto, viso, mani… La cosa che più mi ha incuriosita è la lettura della lingua per definire lo stato di salute. A parlarne è la dottoressa McKeith, nutrizionista, che ha elaborato teorie a riguardo. Piano piano ve le dirò tutte. Partiamo dalla lingua, quindi, specchio alla mano e osservate la vostra! Com’è? In quale delle seguenti vi identificate? Diciamo subito che una lingua “che sta bene” deve essere di colore rosso chiaro con una leggera patina bianca, deve essere, inoltre, liscia e morbida. Se l’avete così è perfetta!!! Valutiamo adesso se riscontriamo la presenza di solchi, crepette, righe, macchie…

UNA CREPA AL CENTRO:

Se non arriva fino alla punta, non siete messi così male! Se invece è abbastanza lunga e marcata, lo stomaco è un po’ debole, siete carenti di qualche micronutriente e vi sentite particolarmente gonfi e stanchi soprattutto dopo pranzo, momento in cui la vostra energia ha un calo!!! In questo caso bisogna combinare i cibi nel migliore dei modi e consultare un nutrizionista per elaborare un piano alimentare con precise associazioni alimentari. E’ consigliato anche mangiare minestre, creme di verdure e cereali, soprattutto il miglio. No alle bevante frizzanti durante il pasto!

Alimenti consigliati: avocado, carota, carciofo, rapa, riso, tofu, zucca e fare infusi con finocchio, liquirizia e menta piperita!

LATI DELLA LINGUA SEGHETTATI:

In questo caso invece i problemi della digestione sono causati dalla milza e si soffre spesso di flatulenza e gonfiore. Alimenti importanti e nutrienti per la milza: avena, fagioli rossi, carota, finocchi, miglio, litchi, orzo, pesce, pollo, prezzemolo, sedano, zenzero, aglio, cannella, pepe nero.

LINGUA INFIAMMATA:

Carenza di vitamina B6. Consigliato assumere integratori di minerali sotto forma di liquidi e bere infuso d’ortica. Fate anche un’analisi del sangue e vedete come va il vostro ferro, se dovesse mancare nella dieta anche la vitamina B12.

BRUCIORE ALLA LINGUA:

E’ sintomo di mancanza dei succhi gastrici fondamentali per la digestione e viene consigliata l’assunzione di tisana al tarassaco due volte al giorno e un cucchiaino di aceto di mele prima dei pasti.

LINGUA GONFIA E CON TANTA PATINA BIANCA:

Mangiate troppi lieviti? Pane, pizza? C’è una produzione elevata di muco nel corpo. La soluzione è di eliminare i latticini per un po’, prepararvi spesso zuppe di verdura e legumi con qualche alga (le trovate disidratate in negozi di macrobiotica) poi fare una cura di fermenti lattici (ideali proprio quelli senza lattosio) da farvi consigliare dal nutrizionista o medico o farmacista. Spesso viene anche proposto il prodotto omeopatico Bryonia se ci si sente disidratati.

CREPE ORIZZONTALI, PICCOLI TAGLI:

Una mia amica igienista dentale proprio ieri mi ha detto che si dice “lingua a carta geografica”. Indicano un malassorbimento di vitamine del gruppo B che manca spesso a chi è in sovrappeso e ha cali di energia frequentemente durante la giornata. Soluzione semplice e immediata: inserire un integratore di vitamina B, consumare verdure crude, assumere la tintura di echinacea (sempre su consiglio) eliminando tossine. Anche in questo caso viene proposto un infuso di ortica e/o succo di aloe vera prima dei pasti.

UNA PATINA GIALLA SPESSA:

L’intestino chiede aiuto! Colpa dello stress? Fate spesso le ore piccole? Aloe vera prima dei pasti (2 cucchiai), un po’ più fibra nella dieta e infusi di salvia da alternare con camomille.

PUNTA DELLA LINGUA ARROSSATA:

Indica che c’è un calo emotivo, ansia, tante preoccupazioni, quindi tensione al corpo. Le tensioni psicologiche come sappiamo tutti, influiscono sull’organismo rendendolo debole. Qui consiglierei un corso di pilates o di yoga. Meglio ancora incontri di meditazioni (una volta al mese non ne faccio a meno!!!). Cercate anche in erboristeria il ginseng siberiano e la rhodiola. No alla caffeina, alcolici, troppo sale, carni rosse, latticini, pane ed evitare anche le spezie troppo piccanti.

In questi giorni, così, un po’ per gioco e un po’ per curiosità ho chiesto a chi si è rivolto a me per una consulenza di mostrarmi la lingua… e ho fatto delle domande… qualcuno è rimasto particolarmente incuriosito ed interessato!

Grazie ragazzi, soprattutto a chi mi ha gentilmente prestato la sua lingua e scusate se ho escluso qualcuno (sorry Anto!!!!). Vi chiederò presto altre parti del vostro corpo per altri studi!!!!! 😉

Claudia

 

 

Un pensiero su “Fatemi una linguaccia! (La lingua indica lo stato di salute)

  1. Pingback: alimentazione taoistaCORRiNFORMA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *