Detox, dieta, sport

Ieri siamo ritornati tutti in palestra, chi per lavoro come noi, chi per voglia di smaltire, chi per bisogno/esigenza di riapprodare alla quotidianità fatta di impegni, doveri, sport, giusta dieta. Non tutti amano le feste! Per quanto possiamo esserci impegnati a non straviziare, abbiamo mangiato di più o abbiamo consumato qualche alcolico di troppo, gli orari sono sballati, pranzi dai suoceri, cene dagli amici… ci siamo sentiti appesantiti, qualcuno ha notato una cattiva digestione e senso di nausea. Capita che chi segue sempre un regime controllato, quando si trova a straviziare, si sente gonfio e disturbato. Ogni persona che entrava in palestra, raccontava, auto-disprezzandosi, tutto il junk-food ingerito e l’arte di spalmarsi sul divano per la maggior parte della giornata! “Claudia, mi dai consigli strong? Come posso depurarmi?”  “Sheila, mi cambi la scheda? Che faccio? Più cardio?”


sport foto

dieta foto

Non si possono dare consigli uguali per tutti, anzi, ognuno ha la sua composizione corporea, le sue abitudini, la frequenza di allenamento, tanto per citarne qualcuna. Ma un percorso detox è fondamentale!!! Ci fa sentire meglio, rinnovati e pronti a cominciare l’anno con nuovi stimoli. Poi da gennaio, in generale, ci sentiamo predisposti a ricominciare un po’ tutto: nuove idee lavorative, c’è chi promette di dedicare più tempo agli amici, chi vuole cercare di sorridere di più o di dare la giusta importanza alle cose. Ma la dieta e lo sport li troviamo sempre al primo posto. Se ci si sente bene col proprio corpo e la propria mente, sappiamo sorridere al mondo e la vita prende la miglior rotta.

Il più delle volte iniziamo un percorso con il cliente di questo tipo. Parliamo con la singola persona, controlliamo il peso, effettuiamo una bioimpedenza, ci si pone un obiettivo. Non deve essere una meta troppo presuntuosa: spesso dopo le feste si effettuano 2 settimane di detox, togliendo alcuni alimenti (che a mano a mano vengono reinseriti nel tempo fino ad arrivare alla dieta ottimale e bilanciata). Di solito, vengono banditi i lieviti, i latticini e tutti quei cibi che contengono troppo sodio, invitando a bere più acqua durante il giorno. E’ utile che la persona scriva un diario alimentare per monitorare i vari comportamenti dietetici giornalieri. In contemporanea si stila un programma di allenamento personalizzato da modificare anche in concomitanza con le scelte nutrizionali. Sarebbe veramente efficace affidarsi ad una persona specializzata, un personal trainer, anche solo per qualche lezione intensa e che permetta di soddisfare tutti i dubbi e quesiti sull’allenamento, puntando in modo diretto e motivato l’obiettivo. Per i primi due giorni di allenamento, dopo le grandi abbuffate, si consigliano almeno 30/40 minuti di lavoro cardio e addominali per proseguire con semi-circuiti dove, oltre al lavoro brucia grassi, c’è un buon allenamento concentrato sulla tonificazione, con cavigliere, elastici o pesetti (meglio poco peso e tante ripetizioni con poco recupero tra un esercizio e l’altro). L’utilizzo del cardiofrequenzimetro permette, inoltre, di visualizzare il battito cardiaco e quindi di lavorare entro la soglia aerobica.

I miglioramenti si vedono presto e ci si sente in forma molto prima della prova costume, che è ancora lontanissima, a meno che non avete intenzione di fare una vacanza al caldo (sarete fortemente invidiati!). Ricordiamo infine che serve a ben poco fare sacrifici all’ultimo momento: una giusta dieta e attività fisica mirata e continua danno risultati decisamente migliori, duraturi e soprattutto non creano stress e nervosismi!

Quindi, se non siete stati bravi, significa che vi siete goduti appieno le feste, meglio così… adesso però… è ora di buoni propositi, obiettivi e forza di volontà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *