Omega 3 e Sport

sempresani-omega3-per-bambini-300x282

Se chiediamo in giro a cosa servono gli Omega-3 quasi tutti rispondono “per il colesterolo!”. Sì, certo… vengono utilizzati anche per questo. Oppure, visto che ne ho già parlato tempo fa, anche in gravidanza hanno delle funzioni ben specifiche. Ma Omega 3 e sport che correlazione hanno?????

Lascio qui qualche nozione che ho rispolverato al SaNIS (Scuola di Nutrizione e Integrazione nello Sport) il mese scorso. Come al solito, cerco di essere sintetica per non annoiare e non addentrarmi troppo nei dettagli. Partiamo subito dalla definizione: gli omega 3 sono acidi grassi polinsaturi essenziali (perchè devono essere assunti dalla dieta). Sono soprattutto di origine ittica, mentre gli omega 6 di origine vegetale. Il loro rapporto deve essere 1:3, anche se la proporzione 1:5 è stata promossa ugualmente, vista la difficoltà da parte dell’umanità a consumare omega 3 nell’alimentazione quotidianamente. I numeri 3 e 6 stanno ad indicare la posizione del doppio legame rispetto al gruppo terminale.

Gli omega 3, soprattutto per quanto riguarda gli sportivi, hanno delle funzioni fondamentali: migliorano la funzione endoteliale, riducono l’ipertensione e migliorano i parametri lipidici. In realtà hanno anche proprietà antinfiammatoria e antiaritmica. Oltre al fatto che a livello cardiovascolare sono risultati protettivi e benefici, si è riscontrata un’azione positiva per la composizione corporea. Quindi per i valori bioimpedenziometrici che a noi piacciono tanto, l’equilibrio tra massa magra e massa grassa tendono ad entrare nei giusti parametri. Dal punto di vista biochimico, questo accade per l’inibizione dell’espressione dei geni per le proteine lipogeniche, per l’aumento sia dell’ossidazione lipidica (grazie all’attività della carnitina aciltransferasi), sia della termogenesi per l’elevata attività delle proteine disaccoppianti e dei perissosomi. La massa magra così è predisposta ad aumentare. Logicamente tutto questo sempre con un’attenzione alla dieta. Gli Omega 3, sempre per quanto riguarda lo sport, migliorano la mobilità (ROM) e il muscolo ne trae vantaggio. Inviterei tutti (soprattutto sportivi, visto che ho puntato l’articolo su questo) ad integrare gli Omega 3, soprattutto durante i pasti con l’associazione della vitamina E (si assorbono meglio).

Agli sportivi moderati si consigliano 1-2 g/die, per chi fa gioco di squadra 2-4 g/die, in discipline di endurance 6-8 g/die.

Claudia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *